Febbraio 25, 2019 Gter

Milano, 25 febbraio 2019 – Red Hat, Inc. (NYSE: RHT), leader mondiale nella fornitura di soluzioni open source, ha annunciato che alcune importanti aziende di livello internazionale, tra cui l’aeroporto di Amsterdam Schiphol, la Dirección Nacional de Migraciones de la República Argentina, il Governo del Canada, Lufthansa Technik e Weathernews, stanno creando, estendendo e implementando servizi di integrazione in ambienti ibridi e multicloud, utilizzando architetture di agile integration basate su tecnologie Red Hat, tra cui Red Hat Fuse, Red Hat 3scale API Management e Red Hat OpenShift Container Platform. Red Hat Fuse, Red Hat 3scale API Management e Red Hat AMQ fanno parte dell’offerta di prodotti chiamata Red Hat Integration.

Implementando Fuse su Red Hat OpenShift Container Platform, la piattaforma Kubernetes enterprise più completa del mercato, le organizzazioni possono creare, implementare, gestire e scalare servizi containerizzati di integrazione per connettere tra loro applicazioni, API, dati e dispositivi – on premise e in ambienti cloud, pubblici e privati.

Con 3scale API Management, le organizzazioni possono ottenere tutti i vantaggi delle API.

Usando un’architettura basata su container, API e integrazione distribuita, le aziende possono migliorare la loro agilità di business, portando di fatto i task operativi e legati alla connettività di base fuori dalle singole applicazioni e dentro la piattaforma.

Adottare un’architettura di agile integration consente alle aziende clienti di collegare in modo più rapido sistemi diversi distribuiti all’interno della loro organizzazione, liberando così dati critici per il business e accelerando i processi di innovazione.

Le organizzazioni più avanzate stanno già scoprendo i vantaggi di questo approccio, per servire al meglio i propri clienti e rispondere alle necessità dinamiche del business. Tra queste:

  • Aeroporto Amsterdam Schiphol:Terzo aeroporto più grande d’Europa, Amsterdam Schiphol usa le soluzioni Red Hat per estendere la gamma di servizi che offre ai passeggeri e ai partner, a supporto dell’obiettivo generale di diventare il primo aeroporto digitale al mondo. Per raggiungerlo, Schiphol ha riconosciuto la necessità di disporre di una base più sicura, flessibile ed efficiente per costruire ed implementare questi servizi ed estenderli ai partner. Con API basate su Fuse e servizi di integrazione che operano su OpenShift Container Platform, è possibile scambiare dati tra il database operativo (Airport Operational DataBase – AODB) e le API nel cloud, consentendo all’aeroporto di sviluppare e portare in produzione nuovi servizi rivolti al cliente, in modo più veloce ed efficiente. 
  • Dirección Nacional de Migraciones de la República Argentina:In collaborazione con Red Hat, la Dirección Nacional de Migraciones de la República Argentina, l’agenzia governativa che controlla gli ingressi e le uscite sul territorio nazionale, ha creato una piattaforma private cloud in grado di fornire una vista unificata e completa dei viaggiatori, per analizzare le minacce potenziali e coordinarsi in modo efficace con le organizzazioni di sicurezza, nazionali e internazionali. Come parte di un più ampio progetto di digital transformation, l’agenzia ha creato un ambiente dati nel private cloud e ha implementato Red Hat Fuse su OpenShift Container Platform per strutturare, collegare tra loro e gestire informazioni da una varietà di API e fonti dati, interne e di terze parti. 
  • Governo del Canada:Nell’obiettivo costante di offrire migliori servizi digitali ai suoi cittadini e di realizzare una solida base tecnologica per la creazione ed erogazione di questi servizi, il Governo del Canada ha emanato una direttiva che prescrive l’utilizzo di API da parte dei propri dipartimenti e agenzie. In particolare, l’agenzia ISED (Innovation, Science, and Economic Development Canada) ha creato un hub multi-tenant che permette ai diversi dipartimenti di pubblicare API per utilizzo interno ed esterno, con la possibilità aggiuntiva di gestire ciclo di vita, policy e sottoscrizioni delle proprie API in modo decentralizzato. Questo hub è stato creato usando 3scale API Management e OpenShift Container Platform, e funge da destinazione unica sia per i dipartimenti governativi che per gli utenti, che intendono sottoscrivere le API a supporto delle proprie innovazioni. 
  • Lufthansa Technik:Per migliorare l’operatività tecnica della compagnia aerea e soddisfare le elevate aspettative del mercato, sia da parte dei clienti che dei passeggeri, Lufthansa Technik ha collaborato con Red Hat alla creazione di AVIATAR, un sistema che aiuta le compagnie aeree a evitare ritardi e cancellazioni, utilizzando i dati per organizzare e pianificare in modo migliore la manutenzione. AVIATAR sfrutta l’infrastruttura hybrid cloud di Red Hat, che comprende OpenShift Container Platform, e che consente al team di Lufthansa Technik di adottare DevOps e un continuo approccio migliorativo allo sviluppo, e Red Hat Fuse assieme a 3scale API Management, che collegano AVIATAR ad applicazioni e fonti di dati, sia esterne che interne
  • Weathernews:Si tratta di un’organizzazione che si occupa di previsioni del tempo su scala globale, e che fornisce dati e analisi meteorologici a clienti che comprendono enti pubblici, aziende private e utenti individuali. A seguito del crescente interesse rivolto verso le informazioni meteo, Weathernews ha dovuto affrontare una serie di sfide legate alla capacità di sviluppare ed erogare applicazioni e servizi utilizzando API. Per superare queste problematiche, l’azienda ha implementato 3scale API Management, che offre maggiore flessibilità, controllo ed efficienza per rispondere alla richiesta dei propri servizi. 

“L’integrazione in un ambiente ibrido può rivelarsi un’iniziativa impegnativa e complessa, che spinge le organizzazioni a creare e scalare servizi di integrazione per numerose fonti di dati, interne ed esterne”, commenta Mike Piech, vice president and general manager, Middleware, Red Hat. “Come piattaforme Kubernetes native, Red Hat Fuse e Red Hat 3scale API Management sono progettati per massimizzare i vantaggi di Red Hat OpenShift Container Platform e per gestire, condividere e scalare in modo più efficiente API e integrazioni attraverso queste architetture hybrid cloud basate su container e microservizi.”

, , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact

Contattaci, richiedi subito un preventivo gratuito

Copyright 2019 Studio Gcomarketing & Design All rights reserved P.IVA:02000150769

Contact